Filtra

Lago Bagattoli

Alto Garda e Ledro

Garni Lago Nembia

Giudicarie e Val Rendena
Consigliato da Pescare in Trentino

Il Trentino è tra le mete più visitate dai turisti italiani. Molti sono pescatori e, durante il periodo vacanziero assieme alla famiglia, non dimenticano la passione per la pesca: anche se con la mente pronta a svagarsi, non riescono a restare impassibili dinanzi a laghi meravigliosi, fiumi e torrenti a dir poco stupendi. Tuttavia il problema principale resta la licenza di tipo B, magari per chi non ne è provvisto e pesca solo in mare; oppure l'acquisto del permesso giornaliero quando si possono, in realtà, dedicare solo alcune ore alla pratica della pesca sportiva. Tra gli itinerari di Pescare in Trentino ho scelto volutamente di inserire uno spot che può aiutare questi ospiti. Sono certo che al Lago Bagattoli di Dro, nel Trentino meridionale, non mancherà occasione per pescare e divertirsi alla grande! 

Più di un lago per la pesca sportiva in Trentino

Il Lago Bagattoli offre la possibilità di praticare la pesca sportiva in un ambiente naturale, originatosi centinaia di anni fa da una frana che ha dato origine allo specchio d'acqua nella bassa valle del Sarca. Quindi è molto più di una "vasca", tipica di altri laghetti di pesca sportiva in Italia e, purtroppo, anche in Trentino. Le sponde del lago sono molto curate ed è stato preservato l'aspetto naturalistico. Inoltre le acque sono particolarmente chiare, pulite, ben ossigenate, quindi garantiscono ottime condizioni di salute ai pinnuti. Il lago osserva l'apertura nel periodo tardo invernale (da febbraio), primaverile, estivo ed autunnale. Chiude nei mesi più rigidi, ovvero dicembre e gennaio. Le trote iridee sono presenti tutto l'anno, ed hanno dimensioni che vanno dai classici 25 centimetri fino a raggiungere il mezzo metro (e oltre). Talvolta ho pescato anche qualche trote fario e salmerini d'immissione. La "chicca" è la presenza di carpe, barbi e storioni (sempre di immissioni) nel periodo estivo, che consentono la pratica della pesca a feeder in regime no-kill.

Regolamento e costi

Al Lago Bagattoli si può pescare e trattenere il pescato. Non esiste un permesso giornaliero e non è necessario essere in possesso di licenza di pesca. Turisti e pescatori occasionali non avranno alcun problema con licenze e permessi. Le trote pescate vanno pesate, e il pagamento avverrà in base al peso complessivo del pesce. La tariffa è di 8,5€ per chilo. Oltre alla pesca alla trota, è consentita anche la pesca no-kill, sia alla trota, sia alle altre specie presenti (carpe, barbi, storioni), con un importo di 5€ l'ora. Il regolamento potrebbe aver subito modifiche. Consiglio di contattare il sig. Aldo al 340.3914677 e chiedere conferma.

Attrezzature consigliate

La pesca a trota lago può essere condotta sia a vetrino, piombino che a galleggiante. Solitamente le trote, d'estate, tendono a stazionare a centro lago, quindi occorrerà impiegare attrezzature di lunghezza di circa 4 metri, con azioni 2/6 - 3/8 grammi con le quali raggiungere il pascolo del pesce. È d'uopo, qualora pescaste col vetrino, realizzare terminali di 1 metro, anche 1,5 metri; di 70/80 centimetri in caso di lenza con piombino scorrevole. Pescando a galleggiante, invece, è bene dotarsi di una bolognese telescopica di 5 metri, da armare con galleggiante da 3/4 grammi (la penna va benissimo, oppure il classico galleggiante da trota a forma di cono), torpille e terminale di mezzo metro. Discorso diverso per il feeder fishing. Le prede del Lago Bagattoli sono particolarmente combattive, perchè l'acqua è ossigenata, vivono quasi in cattività e, soprattutto, sono in pochi a pescare a feeder o ledgering. Dotatevi di una canna da 3,90 metri, con azione medio-rigida, di almeno 70/80 grammi. Collegate un method feeder da 30 grammi alla lenza ed un terminale di 10 centimetri dello 0,22 o 0,25 con amo barbless. Passate il method nella pastura da carpodromo, possibilmente dal sapore salato o di farina di pesce. Innescate, invece, delle boiles pop up o un pellet da 8 mm. I risultati non mancheranno, come testimoniano le foto nella galleria.

Leggi l'itinerario di pesca alla trota su Pescanet!

Pesca a Feeder Fishing al Lago Bagattoli. Scopri di più!

Itinerari nei dintorni

Scopri gli spot di pesca più vicini

Laghetto Il Salmerino Alpino

In primavera, d'estate o in autunno, il Trentino e la pesca conoscono un periodo particolarmente florido. I turisti che visitano la provincia di Trento, oltre a godere delle straordinarie bellezze paesaggistiche e storiche, si interessano anche ad attività oudoor come il trekking, le escursioni e... la pesca. Capita molto spesso che, alla vista di torrenti mozzafiato e laghi meravigliosi, il "sam

Torrente Centa

Il Trentino è un territorio dai mille volti, dalle centinaia di sfaccettature. Pianure, colline, montagne ospitano corsi d'acqua meravigliosi, con acque limpide e fresche, popolate da salmonidi in ottima salute per la felicità dei pescasportivi sempre pronti a nuove sfide. Ed è proprio una sfida quella che si può vivere su un torrente a pochi chilometri da Trento, in Val di Centa, conosciuto a

Alto Fiume Sarca

Tra i corsi d’acqua più importanti del Trentino mi è impossibile non annoverare il fiume che nasce dalle Dolomiti di Brenta, e che scorre maestoso lungo vallate meravigliose, verdeggianti, dagli scorci incantati. Poi, dopo aver percorso chilometri e chilometri, sfocia poi nel più grande lago d’Italia, ovvero il Lago di Garda. Parlo del fiume Sarca, vero e proprio autentico paradiso dei pesc