Filtra

Torrente Cismon

Primiero

Ci sono angoli del Trentino che posseggono scorci inimitabili, panorami indescrivibili e che generano emozioni a prima vista. Spesso si tratta di realtà meno conosciute, meno "turistiche" ma che rappresentano sicure attrattive nei confronti dei turisti che visitano la nostra provincia alla ricerca di esperienze, tra le quali c'è anche la pesca. Il Primiero, che sorge nella parte orientale del Trentino, è tra queste: le Pale di San Martino, San Martino di Castrozza, Fiera di Primiero sono tre nomi che varcano i confini delle Dolomiti e arrivano in tutta Italia. A pochi chilometri di distanza dal contesto di bellezza unica, come quella del Parco Naturale di Paneveggio, è possibile incontrare un torrente magico, ricco di pesce e foriero di tanto divertimento. Naturalmente parlo del del torrente Cismon a Fiera di Primiero!

Caratteristiche del torrente Cismon a Fiera di Primiero

Il torrente Cismon nasce nei pressi del Passo Rolle e scorre lungo il Primiero, arrivando appunto a Fiera di Primiero e Transacqua dove riceve il torrente Canali, tributario di sinistra orografia. Prosegue poi verso il Veneto, dove si immette nel fiume Brenta. Ha un regime torrentizio, ma le possibilità di pesca sono ottime sia nel periodo invernale e primaverile che estivo. È popolato da trote fario, ibridi, trote marmorate. Ci sono sia esemplari di semina, sia esemplari autoctoni (nel senso che sono nati e cresciuti sul posto). I pesci sono in perfetta salute, hanno livree molto caratteristiche e sviluppano un'aggressività fuori dal comune (provare per credere!). Il tratto descritto nel servizio odierno, e consigliato a coloro che vogliono intraprendere una pescata per la prima volta nel Cismon, è quello di Fiera di Primiero. Trattasi di una zona No-Kill a regime speciale in pieno centro cittadino. Presenta sponde molto comode, accessi facilmente individuabili, correntine, piane e buche ricche di pesce di taglia varia. Prima della confluenza del Canali, il Cismon è più piccolo, con portata d'acqua inferiore e spazi più angusti. Ricevendo un tributo d'acque dal Canali, man mano che si prosegue a valle, il Cismon si ingrossa, e si presenta come un torrente di tutto rispetto.

Regolamento

Le acque del torrente Cismon sono in concessione all'Associazione Pescatori Dilettanti Primiero. Per pescare nel tratto NK1, che si trova a Fiera di Primiero-Transacqua, bisogna acquistare un permesso giornaliero che ha un costo di 15€ (non è obbligatoria la licenza di tipo B). Il giornaliero permette di pescare in modalità no-kill su due tratti: tratto NK1 del torrente Cismon, che parte dalla briglia a monte del ponte della scuola media e va oltre la confluenza col torrente Canali; tratto NK2 sempre del torrente Cismon, che però si trova più a valle. L'apertura è prevista alla prima domenica di marzo mentre la chiusura è al 30 settembre (alcuni tratti sono aperti anche ad ottobre!). Si pesca dalle ore 9 alle 18, tranne da maggio ad agosto in cui è consentita la pesca fino alle 20. Le catture sono illimitate, purchè a fine pescata si segni sul giornaliero il numero di pesci pescati in ognuna delle zone, sia al mattino che al pomeriggio. Si può pescare sia a mosca che a spinning con esche artificiali e gomme, purchè con amo singolo e senza ardiglione. Vietate le esche naturali. Il regolamento potrebbe aver subito modifiche e non corrispondere a quanto dichiarato. Per sicurezza, contattare il Guardiapesca, sig. Riccardo Scalet al 349-5424291.

Attrezzature consigliate

La pesca a spinning sul Cismon trova piena consacrazione perchè si adatta perfettamente all'ambiente del torrente e alle sue prede principali: le trote. Per pescare sul torrente si possono impiegare canne da spinning da 1,80 metri fino a 2/2,10 metri con azioni dai 4 ai 12 grammi. L'importante è che non abbiano azioni troppi rigide perchè la pesca con amo senza ardiglione rischierebbe di far perdere troppe prede, vanificando gli sforzi. Un mulinello di taglia 2000/3000 è più che sufficiente per garantire potenza nel combattimento con trote affamate che, una volta allamate, scateneranno molta forza per liberarsi, esibendosi in salti, capriole e tanto altro. Gli artificiali, rigorosamente ad amo singolo senza ardiglione, potranno essere costituiti da cucchiaini di taglia 4/6 oppure testine piombate con gomme tipo grub, falcetti o piccoli minnow. Indispensabile, oserei dire obbligatorio, un guadino con rete gommata.

Itinerari nei dintorni

Scopri gli spot di pesca più vicini

Torrente Canali

A volte i piccoli corsi d'acqua non hanno il giusto risalto nel panorama alieutico. Si commette un errore, perchè molto spesso, si tratta di torrenti ricchi di pesce, incastonati in valli magnifiche, ricche di storia o di paesaggi unici al mondo. Durante un'esplorazione nel Trentino orientale, ho conosciuto un torrente fratello del Cismon, nella valle del Primiero - Parco Naturale Paneveggio. In